BT Arise II - шаблон joomla Продвижение

Newsletter

Inserisci la tua email per rimanere aggiornato sul mondo A&A
captcha 

Intervista ad Ambrogio Colombo, agente di Assicurazioni Generali ad Arona Verbania.

Lunedì, 03 Giugno 2013 00:00
Pubblicato in Protagonisti

L’agenzia Assicurazioni Generali di Arona Verbania è una delle prime agenzie con cui A&A ha iniziato a collaborare; è guidata da due agenti, Ambrogio e Matteo Colombo che seguono, grazie ad un team di professionisti amministrativi e commerciali, la clientela delle provincie di Verbania e Novara. Abbiamo intervistato Ambrogio Colombo per sapere cosa pensa del servizio di A&A



Parliamo del rapporto tra la sua agenzia e A&A, quali sono i vantaggi, quali le difficoltà?

AC: Posso riassumere la collaborazione con A&A, in due parole: competenza e servizio. Grazie ad una valutazione tecnica del danno e della causa che lo ha generato si hanno tutti i presupposti per sapere quando la garanzia opera. Certo possono esserci delle situazioni spiacevoli con il cliente, quando non viene riscontrato un danno, ma con delle motivazioni chiare e tecnicamente fondate si evita il malcontento del danneggiato.

Come valuta i tempi e i modi di A&A nella gestione dell’incarico peritale?

AC: Sicuramente c’è tempestività nel modo di avvicinare il cliente al primo contatto, questo è un servizio importante. Poi c’è professionalità in tutte le fasi della gestione dell’incarico. In genere non riceviamo feedback da parte del danneggiato su questo argomento ma una volta è capitato per una controversia su un sinistro. Tutto si è risolto con un confronto tra i tecnici di A&A e i riparatori del danneggiato e alla fine A&A ha avuto ragione, presentando delle argomentazioni con un fondamento tecnico inattaccabile. Non è giusto speculare su un danno, alcune volte gli assicurati sono vittime di riparatori poco onesti.

Ha dei suggerimenti per migliorare il lavoro?

AC: In generale per la definizione del quantum ricordiamoci che “nessuno è depositario della verità”, né il perito né il danneggiato. E’ auspicabile un atteggiamento elastico nella fase transattiva, da entrambe le parti.

Grazie per la sua disponibilità!

Letto 560 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Giugno 2016 16:32

Lascia un commento